Ricerca ×

Gli stili della birra video image

Journal

Gli stili della birra

Come e perché si differenziano fra loro

Ogni birra presenta delle caratteristiche peculiari e specifiche che le conferiscono un aroma, un sapore e un colore unici. La tipologia di fermentazione, la tostatura del malto d’orzo e, di conseguenza, la gradazione alcolica sono i parametri più importanti che determinano ogni stile birraio.
Ecco alcuni degli stili più conosciuti ed apprezzati in Italia.

Gli stili della birra

Gli stili della birra

Ogni birra presenta delle caratteristiche peculiari e specifiche che le conferiscono un aroma, un sapore e un colore unici. La tipologia di fermentazione, la tostatura del malto d’orzo e, di conseguenza, la gradazione alcolica sono i parametri più importanti che determinano ogni stile birraio.
Ecco alcuni degli stili più conosciuti ed apprezzati in Italia.

Abbazia

È una birra ad alta fermentazione, corposa e generalmente dall’alta gradazione alcolica. Viene prodotta secondo le antiche ricette tramandate dai monaci; è nelle abbazie infatti che – proprio come dice il nome – ha avuto origine la ricetta di questa birra. 

Ale

Tipica birra aromatica britannica, è prodotta anch’essa ad alta fermentazione, ma a differenza dell’Abbazia è di moderato contenuto alcolico. Dal corpo pieno e fruttato, lo stile Ale abbraccia sia birre chiare che scure.

Blanche

La birra Blanche, come il nome stesso suggerisce, è una birra di un giallo tenue, quasi opalescente. Nella sua produzione, oltre al malto d’orzo, è impiegato anche in parti uguali il frumento non maltato. Questa tipologia di birra è al palato morbida e quasi vellutata, ricca di suggestioni olfattive e gustative.

Bock

Le Bock sono birre proventienti dall’area germanico-alpina, a bassa fermentazione di colore scuro, che varia dal ramato intenso al marrone. Hanno un corpo strutturato e persistente e sono gradevoli all’olfatto, caratterizzate da sentori mielati di malto e da un floreale fresco.

Lager

Data l’ampia diffusione di questa tipologia, la lager spesso è sinonimo di birra tout court. Si tratta di birre chiare e fresche, di color oro pallido con un bel cappello di schiuma bianca. Il volume alcolico delle Lager è medio e sono delicate negli aromi e nel gusto.

Pils

Birra chiara a bassa fermentazione, la Pils prende il nome dalla città di Plzeň – in tedesco Pilsen – ubicata nell’odierna Repubblica Ceca. Le Pils sono birre caratterizzate da un’aroma floreale, dal gusto finale secco e pulito e da una schiuma abbondante.

Weizen

Popolarissima in Baviera, con un aspetto torbido e quasi lattiginoso, è a base di malti d’orzo e di frumento, che gli conferisce il tipico gusto acidulo, mentre l’amaro, data la scarsa presenza di luppolo, è impercettibile.

Voi quale stile preferite? Fatemelo sapere lasciando un commento.

Previous

La mia esperienza al Merano Flower Festival

Next

Gli ingredienti della birra e la sua produzione